Madreperla

>> Famiglie : carbonati
Scoprila in foto :

La madreperla è la sostanza che costituisce la parte interna del guscio di alcuni molluschi, il suo nome deriva dal latino nacrum che era usato per descrivere una sostanza bianca con riflessi iridescenti.
Si compone di una parte minerale di cristalli di carbonato di calcio nella sua forma aragonite e di una parte organica, la conchiolina, che rappresenta solo dal 4% al 6% della madreperla, ma permette di assemblare tutti i cristalli di aragonite in una materia solida. E’ la diffrazione della luce sui microcristalli di aragonite che causa l'iridescenza.
Il colore della madreperla dipende dagli ioni minerali o sostanze presenti nell'ambiente in cui vive il mollusco, i pigmenti organici di tipo carotenoidi contenuti nella conchiolina contribuiscono alle colorazioni da giallo-arancioni a violette.
Una madreperla molto colorata e multicolore in verde e blu deriva dall’ abalone (Haliotis australis) della Nuova Zelanda e veniva già utilizzata dai Maori ... questa varietà di madreperla è spesso chiamata " opale di mare ", mentre non ha nulla in comune con l'opale.

Luogo di estrazione

Le regioni del mondo che producono le migliori qualità di madreperla sono : Indonesia, Filippine, Australia, Gibuti, Madagascar, Polinesia ... Tahiti per le madreperle nere.

Guarda le foto delle miniere / altre foto

Utilizzo in gioielleria

La madreperla è sempre stata apprezzata sia per il suo candore perfetto che per le sue forme cangianti. Viene utilizzata per intarsi, bottoni, bigiotteria, quadranti di orologi, spille, medaglie religiose ...
In Medio Oriente e in Spagna veniva utilizzata come incrostazione per molti oggetti e in Siria perfino per mobil interi.
La madreperla è un materiale molto solido quando è formata al 95% di aragonite, la quale ....non è solida ... Recenti studi forniscono una spiegazione : durante la crescita dei molluschi, i cristalli di aragonite sono come sigillati dalla conchiolina in tante direzioni diverse, il che evita la formazione di piani di sfaldatura e rende il guscio molto resistente.
La madreperla è la " pietra " per l'anniversario dei 42 anni di matrimonio.

Cura e manutenzione quotidiana

Di facile mantenimento, va protetta dagli acidi e dai graffi.
Pulizia con acqua saponata ed eventualmente lucidatura con del tripoli.

Pietre simili

perla

Litoterapia storica e culturale

Sin dai tempi antichi sono state attribuite alla madreperla delle virtu’ specifiche. I cinesi, gli egiziani le attribuivano la capacità di proteggere la pelle e la scioglievano nell 'acido per usarla come un tonico. In America Latina era molto apprezzata. La madreperla di un bianco purissimo è stata assimilita alla Vergine Maria e simboleggia la protezione materna.
In litoterapia la madreperla dal colore lattiginoso avrebbe virtù materne e protettive. Proteggerebbe con dolcezza dagli attacchi dell’ambiente esterno e porterebbe calma e serenità. Proteggerebbe dalle cattive influenze e sarebbe molto rassicurante.

Pietre storiche e leggende

In Francia un artigianato specifico si è sviluppato intorno alla lavorazione della madreperla, dell’ osso, l’ avorio e il guscio di tartaruga a partire dal XVII secolo nella regione del Meru nell’ Oise : gli oggetti da tavolo. Come nelle montagne, i contadini di questa regione lavoravano questi materiali nobili in inverno e realizzavano articoli di lusso come i ventagli, ma anche dei bottoni di madreperla. Questa regione è stata descritta all'inizio del XX secolo come la capitale del bottone di madreperla, che era allora esportato in tutto il mondo e dove vvi lavoravano più di 10.000 persone.

Caratteristiche chimiche
CaCO3

carbonato di calcio e conchiolina

Caratteristiche fisiche

Colore principale : bianco

Altri colori : blu, marrone, grigio, giallo, nero, arancione, rosa, verde, viola

praticamente tutte le sfumature di colore esistenti.

Colore della polvere : bianco

Lucentezza : perlato

Durezza : 2.5 a 4.5

Densità : 2.50 a 2.90

Sfaldatura : nessuno

Frattura : irregolare

a volte si puo’ squamare

Proprietà ottiche

Trasparenza : traslucido, opaco

trasparente in fini lamelle

Rifrangenza : 1.500 - 1.700

Birifrangenza : 0.100

Netta

Sdoppiamento : no

Pleocroismo : assente

Numero di colori : 1

Fluorescenza : variabile

A volte fluorescente secondo le sostanze minerali presenti nell’ambiente di vita della conchiglia

Cristalli

Struttura microcristallina di aragonite nella conchiolina

Sistema critallino : ortorombico

Altre informazioni
In vendita nelle nostre boutiques
Guarda tutte le offerte